Fra i tanti ricordi d’infanzia che non scorderò mai, la giornata del Pesce d’Aprile appartiene a uno di questi.

Ricordo come fosse adesso i momenti di ricreazione a scuola, in cui ognuno di noi sfoggiava con orgoglio il proprio pesce d’aprile attaccato dietro la schiena dal compagno di banco. Era una giornata bellissima in cui nessuno voleva mancare proprio perché nessuno voleva perdersi o far perdere agli altri il proprio pesce.

Io mi divertivo a farli non solo per i miei compagni di classe, ma soprattutto per il mio Babbo.

Eh si.. la ricreazione era fondamentale per pianificare il mio piano d’attacco, ma soprattutto per disegnare con tranquillità la moltitudine di pesci che avevo intenzione di attaccare al povero babbo!

Il piano di solito era questo…tornare a casa insieme a mamma, che dato la sua buona memoria in ambito di date, feste e compleanni non ci cadeva mai, quindi aspettare con ansia l’arrivo del Babbo che tanto stanco com’era da lavoro era l’unico che ci sarebbe cascato…figurati se andava a pensare al pesce d’Aprile!

Il piano funzionava sempre ogni anno e non posso mai scordarmi la moltitudine di pesci che il babbo si ritrovava attaccato alla schiena, ovviamente non mancavano anche gli squali e le balene…è stato veramente divertente!

L’ORIGINE

Con l’avvento del calendario Gregoriano, l’inizio del nuovo anno non cadeva più tra il 25 Marzo e il 1 Aprile, ma bensì il 1 Gennaio.

In Francia, molte persone ancora non lo avevano capito, così si ritrovarono a fare i festeggiamenti di capodanno nel giorno sbagliato, venendo additati da tutti come “gli sciocchi di Aprile”.

Si pensa inoltre che l’usanza di attaccare un pesce sulla schiena derivi proprio dalla Francia poichè era tradizione mandare per il Giovedì Santo le persone da una parte all’altra della città facendogli effettuare inconsapevolmente il percorso della processione della Settimana Santa chiamandola in questo caso Passione dell’idiota. Il termine

na volta era il giorno in cui si mandavano in giro i bambini in cerca di cose inesistenti come un pesce senza spine, una corda per legare il vento attaccandogli un esce di carta dietro la schiena come contrassegno della lroo ingenuità, In Francia il giovedì santo si mandavano in giro le persone da una parte all’altra seguendo gli stessi eprcorsi dellap processione della settimana santa prendendo il nomedi passione dell’idiota dove la parola passion si sarebbe volgar mente ritrovata a essere poisson (pesce) quindi probabile che la passione di aprile si sia ritrovata a essere il esce dapriel

La scelta del pesce oltre a richiamare il fatto che abboccano subito all’amo come le vittime abboccano alle burle, deriva da una gara di pesca fra Cleopatra e Marco Antonio il quale per assicurarsi la vittoria incaricò uno schiavo di attaccargli dei pesci all’amo ma Cleopatra se ne accorse così ordino allo schiavo di attaccare un pesce finto ricoperto di pelle di coccodrillo.

Un’altra leggenda vuole che il Beato Bertrando di San Genesio abbia salvato la vita al Papa liberandolo da una spina di pesce in gola. Da allora ad Aquileia non si mangia pesce in questo giorno.

In Italia l’usanza di fare scherzi in questo giorno iniziò nel 1860 nella città di Genova.

Festività nel mondo

In India esiste una festa simile chiamata Huli dove i familiari si fanno gli scherzi, in Messico invece si chiama El dia de los innocentes e prevede la commemorazione degli innocenti nella strage compiuta nella strage compiuta da Erode e si festeggia il 28 Dicembre. Durante questa giornata si prevede un prestito che non verrà restituito, se chi presta qualcosa non sospetta dello scherzo glielo si fa capire inviandoli a casa dei dolci.

In Francia si chiama Poisson d’Avril in riferimento al Sole che in questo mese ha lasciato il segno dei Pesci. L’usanza è quella di attaccare delle sagome a forma di pesce dietro la schiena delle persone senza che queste se ne accorgano.

Nei Paesi Anglofoni come Inghilterra e Stati Uniti la ricorrenza si chiama April Fools day dove fool indica folletto per richiamare la connotazione festosa della ricorrenza.

In Scozia dura due giorni ed il secondo giorno si chiama Taily Day (giorno delle natiche) dove si attacca sulla schiena del Gawk (lo sciocco) un cartello con la scritta Kick me (prendimi a calci)

In Germania si chiama Aprilscherz ed ha origine nel 1530 quando gli Asburgo decisero di riformare il sistema monetario e molte persone pensarono di riuscire a fare soldi alle spalle di chi non conosceva ancora questa riforma che però non fu mai attuata e quindi questi speculatori vennero derisi.

In Portogallo si festeggia con regole ben precise e l’elemento fondamentale è la farina che viene lanciata addosso ai malcapitati e non il 1 Aprile ma bensì la Domenica ed il Lunedì prima della Quaresima.

Burle più curiose

Nel 1950 la compagnia di trasmissione olandese VARA intervistò un dipendente del Museo statale di Amsterdam, il quale disse che durante il restauro del quadro La Ronda di notte di Rembrandt avevano mescolato accidentalmente i principi attivi ed il quadro iniziò a sciogliersi.

Nel 1957 uno dei più famosi della storia fatti dal programma Panorama della BBC sul raccolto di spaghetti senza precedenti in Svizzera.

Nel 1961 il Quotidianl “La Notte” disse che a Milano stava entrando in vigore la legge che costringeva i proprietari di cavalli ad usare delle targhe per riconoscerli in strada.

Nel 1962 la televisione svedese che era solo in bianco ed in nero disse che se si metteva una calza di nylon al televisore e lo si guardava da una certa prospettiva lo si poteva vedere a colori.

Nel 1972 degli zoologi che stavano effettuando ricerche in merito all’esistenza del mostro di Loch ness trovarono il resto di un’animale che poi si rivelò essere la carcassa di un elefante.

Nel 1975 in Australia si disse che le giornate non erano più di 24 ore ma di 20 secondo il nuovo sistema di misurazione del tempo.

Nel 1986 in Francia i sarebbe dovuta spostare la Tour Eiffel dentro Disneyland ed in cima si sarebbe costruito uno stadio per le olimpiadi del 1992.

Nel 1988 venne fuori la notizia che Maradona stava firmando un contratto con il club di Mosca Spartak.

Nel 1992 il The Times avvertì della divisione del Belgio venendo così eliminato dagli Stati europei.

Nel 1996 una mail riportava la data del 2 Aprile come quella del giorno della pulizia di internet dove sarebbero stati cancellati siti e mail per una migliore navigazione.

Nel 2008 sempre la BBC annunciò la scoperta di un gruppo di pinguini che sapevano volare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.